Impianti di protezione attiva antincendio


Le caratteristiche degli impianti di protezione attiva contro gli incendi non hanno avuto, nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi, anche se provviste di normative tecniche specifiche, un grado di approfondimento adeguato.

La maggiore sensibilità alla sicurezza ed al corretto funzionamento degli impianti, legata al rispetto di norme armonizzate in ambito europeo, hanno spinto a che si facesse una maggiore chiarezza in tale settore. L’emanazione del DM 20/12/2012 risponde a queste esigenze, in particolare per quelle attività per le quali esiste una norma specifica di prevenzione incendi.

Impianti idrici antincendio

DATANORMAARGOMENTO
31/08/2023DM 31/08/2023Modifica al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a) , punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».
15/09/2022DM 15/09/2022Modifiche al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a), punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».
01/09/2021DM 01/09/2021Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a) , punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.
14/07/2014CHIARIMENTO 14/07/2014, n° 9102Utilizzo di piscine come riserva idrica antincendio. Riscontro
20/02/2014CHIARIMENTO 20/02/2014, n° 2036Rete idrica antincendio. Richiesta di deroga al D.M. 20/12/2012.
20/12/2012DM 20/12/2012Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l’incendio installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi.
04/07/2012CHIARIMENTO 04/07/2012, n° 8879Sistemi di protezione attiva antincendio a Sprinkler realizzati secondo norme di riferimento diverse dalla EN 12845.
16/04/2012Lettera Circolare 16/04/2012, n° 4621Pubblicazione della guida tecnica “Linee di indirizzo per la riduzione della vulnerabilità sismica dell’impiantistica antincendio”.
24/03/2011CHIARIMENTO 24/03/2011, n° 0003845-213/032101 01 4122 056D.M. 9 marzo 2007 – Quesito. (Relativo alle caratteristiche di resistenza al fuoco della stazione di pompaggio dell’impianti idrico antincendio in relazione a quelle degli edifici interni ed esterni. N.d.R.)
31/03/2004CHIARIMENTO 31/03/2004, n° P404/4101 sott. 72/C1(17)Utilizzo di impianti automatici ad acqua frazionata tipo “Water Mist” secondo la norma NFPA 750. – Quesito. –
24/05/2000NOTA 24/05/2000, n° P412/4101 sott. 72/ C.1(17)Applicazione della norma UNI 10779. – Quesito. –
09/05/2000CHIARIMENTO 09/05/2000, n° P377/4101 sott. 72/ C.1(17)Impianti idrici antincendio. – Requisito di continuità. –

Impianti di rivelazione e segnalazione

DATANORMAARGOMENTO
31/08/2023DM 31/08/2023Modifica al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a) , punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».
15/09/2022DM 15/09/2022Modifiche al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a), punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».
01/09/2021DM 01/09/2021Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a) , punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.
20/12/2012DM 20/12/2012Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l’incendio installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi.
14/11/2000CHIARIMENTO 14/11/2000, n° P1177/4101 sott 72/C.1 (17)Impianti di rivelazione e segnalazione automatica degli incendi UNI 9795 – Quesito sulla regola dell’arte, Titolo XVI del DM 19/08/96. (Sulla obbligatorietà del suo utilizzo. N.d.R.)
28/05/1987Lettera Circolare 28/05/1987, n° 10600/4179Apparecchi di rivelazione di miscele infiammabili o esplosive

Evacuatori di fumo e calore (EFC)

DATANORMAARGOMENTO
31/08/2023DM 31/08/2023Modifica al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a) , punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».
15/09/2022DM 15/09/2022Modifiche al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a), punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».
01/09/2021DM 01/09/2021Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a) , punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.
20/12/2012DM 20/12/2012Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l’incendio installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi.
20/12/2001DM 20/12/2001Disposizioni relative alle modalità di installazione degli apparecchi evacuatori di fumo e calore.

Copyright © 2013 tuttoprevenzioneincendi.it. Tutti i diritti riservati.
© 2024 tuttoprevenzioneincendi.it