Ascensori e montacarichi


Gli ascensori e i montacarichi, riportati come att. 95 nell’allegato al DM 16/02/82 “Vani di ascensori e montacarichi in servizio privato, aventi corsa sopra il piano terreno maggiore di 20 metri, installati in edifici civili aventi altezza in gronda maggiore di 24 metri e quelli installati in edifici industriali di cui all’art. 9 del decreto del Presidente della Repubblica 29 maggio 1963, n. 1497.”, non sono stati inseriti nel DPR 151/2011, per cui gli stessi non sono più soggetti ai controlli di prevenzione incendi.

Essi, però, collegando i vari piani fra di loro, rappresentano una via di propagazione dell’incendio, per cui vanno progettati in modo da impedire la diffusione del fumo negli ambienti a loro collegati.

Con decreto 15 settembre 2005 è stato pubblicato il nuovo regolamento che modifica anche le misure previste per gli ascensori nelle norme specifiche (edifici civili, alberghi e ospedali).

Vale la pena di ricordare che laddove fossero previsti ascensori, presso attività soggette a controlli di prevenzione incendi, gli stessi vanno realizzati conformemente al DM 15/09/2005 seppure di per se non soggetti.

ArgomentiNormativa principale
–  Norme specifiche–  DM 15/09/2005: Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per i vani degli impianti di sollevamento ubicati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi –  DPR 29/05/1963, n° 1497: Approvazione del regolamento per gli ascensori ed i montacarichi in servizio privato
DATANORMAARGOMENTO
21/05/2013CHIARIMENTO 21/05/2013, n° 6959Rinvii al D.M. 16/02/1982 effettuati da regole tecniche di prevenzione incendi. (Relativo  a quali attività considerare quando una regola tecnica, preesistente all’entrata in vigore del DPR 151/2011, rinvii alle attività dell’abrogato DM 16/02/82 o si riferisca genericamente alle “attività soggette a controllo” e, per esclusione, “non soggette”. N.d.R.)
29/04/2008CHIARIMENTO 29/04/2008, n° P459/4135 sott. 5Montalettighe antincendio. Chiarimenti di cui alla lettera circolare n. P157/4135 del 5 febbraio 2008. (Inerente le caratteristiche di separazione dei montalettighe antincendio. N.d.R.)
05/02/2008Lettera Circolare 05/02/2008, n° P157/4135 sott. 9DM 15 settembre 2005 – Chiarimenti  in merito alle caratteristiche del vano corsa a prova di fumo, del vano corsa per ascensore antincendio e del vano corsa per ascensore dì soccorso.
22/08/2006Lettera Circolare 22/08/2006, DCPST, n° 6651Disposizioni comunitarie riguardanti la sicurezza in caso d’incendio. Nota informativa sulle direttive 90/396/CEE “Gas”, 94/9/CE “ATEX”, 97/23/CE “PED”, 98/37/CE e 2006/42/CE “Macchine”, 95/16/CE “Ascensori”. Indicazioni applicative. (All. 5 inerente la direttiva “Ascensori”. N.d.R.)
18/05/2006CHIARIMENTO 18/05/2006, n° P485/4135 sott. 5Decreto Ministero dell’Interno 15 settembre 2005. Vano corsa per ascensore o montalettighe antincendio. Quesito. (Sulle caratteristiche del filtro a prova di fumo. N.d.R.)
26/09/2005CHIARIMENTO 26/09/2005, n° P1014/4122 sott. 67D.M. 16 febbraio 1982. Determinazione delle attività di cui ai punti 94-95.
15/09/2005DM 15/09/2005Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per i vani degli impianti di sollevamento ubicati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi.
17/06/2005CHIARIMENTO 17/06/2005, n° P760/4135 sott. 5Installazione ascensore con macchina a bordo ed “Ascensore antincendio” – Ditta **** S.p.A. – (Su quale norma applicare a seguito della pubblicazione della direttiva 95/16/CE. N.d.R.).
17/08/2001CHIARIMENTO 17/08/2001, n° P924/4122 sott. 67Assoggettabilità al D.M. 16 febbraio 1982 dell’edificio di civile abitazione sito in Cremona, Via XXXXX – Condominio XXXXX  – Quesito. – (Sui criteri di assoggettabilità degli edifici e degli ascensori a loro servizio. N.d.R.)
20/10/1998Lettera Circolare 20/10/1998, n° P1274/4135 sott. 5Ascensori elettrici con macchinario installato all’interno del vano corsa. Ammissibilità ai fini della prevenzione incendi.
23/04/1998CHIARIMENTO 23/04/1998, n° P401/4101 sott. 106/33Quesiti vari di prevenzione incendi. (Inerenti a: punto 4) att. 94 e 95, ascensori in edifici civili: a) quale misure di prevenzione incendi considerare, per ascensori esistenti, alla luce di quanto riportato nel DPR 1497 del 29/05/63, del DM 246/87 e del DM 08/03/85; b) se possano essere accettati ascensori con cabina e/o porte di accesso in legno. N.d.R.)
19/12/1995CHIARIMENTO 19/12/1995, n° P2218/4135 sott. 5Assoggettabilità ai controlli di prevenzione incendi degli impianti di  sollevamento installati in edifici industriali
13/07/1995Lettera Circolare 13/07/1995, n° P1208/4135 sott. 9Norme per ascensori e montacarichi in servizio privato – Prevenzione incendi.
12/06/1995Circolare 12/06/1995, n° P938/4101Legge 5 marzo 1990, n. 46 – Norme per la sicurezza degli impianti – Manutenzione degli ascensori e montacarichi.
13/03/1995NOTA 13/03/1995, n° P407/4101 Sott. 106/21Legge 5 marzo 1990, n. 46 – Norme per la manutenzione degli ascensori e montacarichi in servizio privato.
28/03/1994DPR 28/03/1994, n° 268Regolamento recante attuazione della direttiva n. 90/486/CEE relativa alla disciplina degli ascensori elettrici, idraulici od oleoelettrici.
17/01/1981Lettera Circolare 17/01/1981, n° 1093Norme per gli ascensori e montacarichi in servizio privato – Art. 9 del D.P.R. 29 maggio 1963, n. 1497 – Chiarimenti. (Relativo alle procedure per l’attuazione delle disposizioni vigenti concernenti la sicurezza antincendio degli impianti ascensori e montacarichi di cui all’art. 9 del D.P.R. 29 maggio 1963, n. 1497. N.d.R.)
25/07/1979Lettera Circolare 25/07/1979, n° 16512D.P.R. 29 maggio 1963, n. 1497, art. 9 – Chiarimenti. (Sulle caratteristiche antincendi del vano corsa. N.d.R.)
26/03/1965Circolare 26/03/1965, n° 32Norme per ascensori e montacarichi in servizio privato. Protezione antincendio.
29/05/1963DPR 29/05/1963, n° 1497Approvazione del regolamento per gli ascensori ed i montacarichi in servizio privato

Copyright © 2013 tuttoprevenzioneincendi.it. Tutti i diritti riservati.
© 2023 tuttoprevenzioneincendi.it