Stampa
Categoria: Norme per attività soggette a controllo di P.I.

ATTIVITÀ 4

Depositi di gas infiammabili in serbatoi fissi: a) compressi per capacità geometrica complessiva superiore o uguale a 0, 75 m3: b) disciolti o liquefatti per capacità geometrica complessiva superiore o uguale a 0,3 m3 

 

N.

ATTIVITÀ

(DPR 151/2011)

CATEGORIA

A

B

C

4

Depositi di gas infiammabili in serbatoi fissi:

 

 

 

a) compressi per capacità geometrica complessiva superiore o uguale a 0,75 m3:

 

Fino a 2 m3

Oltre i 2 m3

b) disciolti o liquefatti per capacità geometrica complessiva superiore o uguale a 0,3 m3

- Depositi di GPL fino a 5 m3

- Depositi di gas diversi dal GPL fino a 5 m3

- Depositi di GPL da 5 m3 fino a 13 m3

- Depositi di gas diversi dal GPL oltre i 5 m3

- Depositi di GPL oltre i 13m3

Equiparazione con le attività di cui all’allegato ex DM 16/02/82

4

Depositi di gas combustibili in serbatoi fissi:

a) compressi:

- per capacità complessiva da 0,75 a 2 mc

- per capacità complessiva superiore a 2 mc

b) disciolti o liquefatti:

- per capacità complessiva da 0,3 a 2 mc

- per capacità complessiva superiore a 2 mc

Principali differenze fra le attività di equiparazione

Non vi sono sostanziali differenze tranne la precisazione, nella nuova attività, di gas infiammabili anziché combustibili.

  

La legge 2 febbraio 1973 n° 7 contiene le regole  per  l’esercizio  delle  stazioni  di  riempimento  e  per  la distribuzione di gas di petrolio liquefatti in bombole.

Le misure di prevenzione incendi per il metano compresso sono riportate nella Sezione 2a, depositi di accumulo in serbatoi, della Parte Seconda del DM 24/11/84.

Per il GPL si deve fare riferimento al DM 14/05/2004 (per depositi di capacità fino a 13 m3) che ha sostituito il DM 31/03/84 (più volte modificato ed integrato e valido per capacità fino a 5 m3); per valori superiori vige il DM 13/10/94.

Il DPR 12 aprile 2006, n. 214 inaugura un procedimento semplificato per l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi, per depositi di GPL fino a 5 m3,  consentendo che l’utente presenti la sola richiesta per il rilascio dello stesso, completa di documentazione, eliminando la fase procedimentale del parere di conformità.

Tale DPR è stato abrogato dal DPR 151/2011 e la procedura semplificata, fino all’adozione del decreto ministeriale di cui al comma 7 dell’articolo 2 dello stesso DPR, è regolata dall’art. 11 del DPR medesimo.

Vale la pena ricordare che le certificazioni per i serbatoi di GPL fino a 5 m3, nel procedimento semplificato, e fino a 13 m3, in quello classico, hanno modulistica diversa.

Il Decreto Legislativo 11 febbraio 1998 n° 32 prevede l’obbligo della verifica annuale di manutenzione dei serbatoi con rilascio di certificazione obbligatoria.

Per i casi diversi da quelli sopra citati non vi sono decreti di riferimento quindi, come sempre in queste situazioni, le misure di prevenzione incendi devono essere dedotte da un’analisi condotta seguendo la procedura riportata alla lettera A dell’allegato I al DM 07/08/2012 considerando anche normative che trattino attività analoghe, come quelle riportate, valutando, comunque, le caratteristiche del gas interessato rispetto al metano o al GPL quale la densità relativa rispetto all’aria, le modalità di stoccaggio, il potere calorifico, la sua stabilità e la sua eventuale incompatibilità con altre sostanze.

Per i grossi serbatoi fuori terra contenenti metano ci si può avvalere della circolare del 05/11/64  n° 106.

  

 

Argomenti

Normativa principale

  -  Aspetti Comuni;

  -  Att. 4a): Gas infiammabili compressi

  -  Att. 4b): Gas infiammabili disciolti o liquefatti

     -  Procedure

     -  Norme specifiche

  -  DM 14/05/2004: serbatoi fissi di gpl fino a 13 m3

  -  DM 24/11/1984  per le (Sez. 2a della Parte Seconda; ancora in vigore): serbatoi fissi di gas naturale compresso

  -  DM 13/10/1994: serbatoi fissi di gpl superiori a 13 m3

  -  Circolare 05/11/1964, n° 106

  -  NOTA 18/05/2015 n° 5870: serbatoi criogenici GNL

  - DM 03/02/2016: Depositi di gas naturale e biogas

 

 

ASPETTI COMUNI 

 

DATA

NORMA

ARGOMENTO

31/07/2001

CHIARIMENTO 31/07/01, n° P783/4105 sott. 34

Impianto e deposito di odorizzante per gas. (Relativo alle caratteristiche della sua ubicazione ed all’assoggetamento ai controlli di PI. N.d.R.)

23/04/2014

CHIARIMENTO 23/04/14, n° 5289

Assoggettabilità ai controlli di prevenzione incendi di impianti frigoriferi e depositi di oli lubrificanti per organi in rotazione di centrali idroelettriche. (Relativamente alla presenza di ammoniaca anidra negli impianti frigoriferi. N.d.R.)

   

 


  

ATT. 4a): GAS INFIAMMABILI COMPRESSI   

 

DATA

NORMA

ARGOMENTO

05/11/1964

Circolare 05/11/64, n° 106

Norme di sicurezza per l’installazione e l’esercizio di grandi serbatoi fuori terra contenenti gas combustibili immagazzinati sotto pressione.

03/06/1969

Circolare 03/06/69, n° 47

Centrali di accumulo di gas metano per la successiva distribuzione, a mezzo di rete cittadina, del gas naturale per usi domestici e di riscaldamento.

24/11/1984

DM 24/11/84

Norme di sicurezza antincendio per il trasporto, la distribuzione, l’accumulo e l’utilizzazione del gas naturale con densità non superiore a 0,8. (Sez. 2a della Parte Seconda. Sezione non più applicabile con l’entrata in vigore del DM 03/02/2016. N.d.R.)

12/12/2008

CHIARIMENTO 12/12/08, n° P1565 032101 01 4107 014 003

Quesito ascrivibilità impianti biogas alle attività elencate nell’allegato al D.M. 16.02.1982.

29/07/2010

CHIARIMENTO 29/07/10, n° 11595 032101 01 4107 014 003

Quesito - impianti di produzione biogas - Dm 24/1 1/1984. (Relativo alla cogenza del DM 24/11/84 per tale tipologia di impianto, a quali attività possono essere presenti in tali impienti ed al considerare, per l’aspetto di produzione di energia elettrica, l’att. 63 o 64 del DM 16/02/82 quale attività soggetta ai controlli di prevenzione incendi. Vedasi adesso  il DM 03/02/2016. N.d.R.)

03/02/2016

DM 03/02/2016

Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio dei depositi di gas naturale con densità non superiore a 0,8 e dei depositi di biogas, anche se di densità superiore a 0,8.

13/09/2018

DCDCNVVF 13/09/2018, n° 213

Approvazione dei requisiti degli organismi formatori, del programma e delle modalità di effettuazione dei corsi di addestramento rivolti al personale addetto alle operazioni di carico e scarico di gas naturale con densità non superiore a 0,8 e di biogas, ai sensi del paragrafo 6.1, della sezione VI dell’allegato al decreto del Ministro dell’interno 3 febbraio 2016 (Comunicato nella Gazzetta Ufficiale del 19/11/2018, n. 269. N.d.R.)

 

 


  

ATT. 4b): GAS INFIAMMABILI DISCIOLTI O LIQUEFATTI 

La norma di riferimento è il DM 14/05/2004 (per depositi di capacità fino a 13 m3) che ha sostituito il DM 31/03/84 (più volte modificato ed integrato e valido per capacità fino a 5 m3); per valori superiori vige il DM 13/10/1994.

Il DPR 12 aprile 2006, n. 214 inaugura un procedimento semplificato per l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi, per depositi di GPL fino a 5 m3,  consentendo che l’utente presenti la sola richiesta per il rilascio dello stesso, completa di documentazione, eliminando la fase procedimentale del parere di conformità. 

Tale DPR è stato abrogato dal DPR 01/08/2011, n° 151 e la procedura semplificata, fino all’adozione del decreto ministeriale di cui al comma 7 dell’articolo 2 dello stesso DPR, è regolata dall’art. 11 del DPR medesimo. 

Si ritiene utile ricordare che le certificazioni per i serbatoi di GPL fino a 5 m3, nel procedimento semplificato, e fino a 13 m3, in quello classico, hanno modulistica diversa.

Il Decreto Legislativo 11 febbraio 1998 n° 32 prevede l’obbligo della verifica annuale di manutenzione dei serbatoi con rilascio di certificazione obbligatoria. 

 

 PROCEDURE  

DATA

NORMA

ARGOMENTO

21/03/1958

Legge  21/03/58, n° 327

Norme  per la concessione e l’esercizio delle stazioni di riempimento di gas di petrolio liquefatti.

28/03/1962

Legge  28/03/62, n° 169

Norme  in  materia  di  depositi  di  gas  di  petrolio liquefatti in bombole.

02/02/1973

Legge 02/02/73, n° 7

Norme  per  l’esercizio  delle  stazioni  di  riempimento  e  per  la distribuzione di gas di petrolio liquefatti in bombole.

02/01/1978

Lettera Circolare 02/01/78, n° 26177/4106 

Depositi di g.p.l. In serbatoi fissi: Concessione amministrativa.

11/02/1998

D. Lgs. 11/02/98 n° 32

Razionalizzazione  del  sistema  di  distribuzione  dei carburanti,  a norma dell’art. 4, comma 4, lettera c), della legge 15 marzo 1997, n. 59.

01/02/1999

CHIARIMENTO 01/02/99, n° P11/4106 sott. 40/D

D.M. 31 marzo 1984. - Depositi di GPL di capacità inferiore a 5 m intestati a ditte distinte - Richiesta chiarimenti. -

10/11/1999

Lettera Circolare 10/11/99, n° 1327/4106

Depositi di G.P.L. in serbatoi fissi della capacità complessiva non superiore a 5 mc - Documentazione tecnica da allegare alle istanze di sopralluogo, ai fini del rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi.

17/07/2001

CHIARIMENTO 17/07/01, n° P846/4134 sott. 58

Determinazione del versamento da richiedere per l’espletamento della pratica di prevenzione incendi. (In particolare per le att. 4/b e 91. N.d.A).

23/12/2003

Lettera Circolare 23/12/03, n° P1596/4106 sott. 40 A

Depositi di g.p.l. con capacità complessiva non superiore a 13 m3.

23/08/2004

Legge 23/08/04 n° 239

Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia. (Decreto che conferisce alle regioni il rilascio delle autorizzazioni per i depositi oli minerali che erano delle Prefetture. N.d.R.)

05/11/2004

CHIARIMENTO 05/11/04, n° P1693/4106 sott. 40/DI

D.M. 14 maggio 2004 – Regola tecnica di prevenzione incendi per l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 13 mc. – iter procedurale.

22/02/2006

D. Lgs. 22/02/06, n° 128

Riordino  della disciplina relativa all’installazione e all’esercizio degli  impianti  di  riempimento,  travaso e deposito di GPL, nonché all’esercizio  dell’attività  di  distribuzione  e vendita di GPL in recipienti,  a norma dell’articolo 1, comma 52, della legge 23 agosto 2004, n. 239.

12/04/2006

DPR 12/04/06, n° 214

Regolamento recante semplificazione delle procedure di prevenzione di incendi relative ai depositi di g.p.l. in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi. (Decreto che consente la sola richiesta di rilascio del CPI senza il preventivo  parere di conformità. Abrogato dal DPR 151/2011, n. 151 N.d.R.)

02/05/2006

Lettera Circolare 02/05/06, n° P497/4106 sott. 40/A

Decreto Legislativo 22 febbraio 2006 (G.U. n. 74 del 29 marzo 2006) (Chiarimenti e tempistica degli adempimenti. N.d.R.)

17/05/2006

Lettera Circolare 17/05/06, n° P572/4106 sott. 55/B

Attuazione degli articoli 8 e 13 del D. Lgs n. 128/2006. Chiarimenti sugli aspetti procedurali di prevenzione incendi.

30/06/2006

Lettera Circolare 30/06/06, n° P717/4106 sott. 40/A

Decreto  del Presidente della Repubblica 12 aprile 2006, n. 214 - Regolamento recante semplificazione delle procedure di prevenzione incendi relative ai depositi di GPL in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi - Chiarimenti ed indirizzi applicativi. (Contiene: 1) Modello per la richiesta di rilascio del CPI in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi; 2) Modello di certificazione di installazione. Il modello per la richiesta di  rilascio del CPI è stato sostituito con LC 02/11/2006. N.d.R.)

02/11/2006

Lettera Circolare 02/11/06, n° P1155/4106 sott. 40/A

Decreto del   Presidente della Repubblica 12 aprile 2006, n. 214 – Regolamento recante semplificazione delle procedure di prevenzione incendi relative ai depositi di GPL in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi – Chiarimenti in ordine all’intestazione del certificato di prevenzione incendi. (Contiene il modello per la richiesta di rilascio del CPI in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi che sostituisce quello previsto dalla Lettera Circolare 30/06/ 2006, n° P717/4106 sott. 40/A. N.d.A)

20/04/2007

Lettera Circolare 20/04/07, n° P522/4113 sott. 87

Periodicità del certificato di prevenzione incendi in presenza di impianti di distribuzione stradale di carburanti per autotrazione, anche di tipo misto, con annesse attività accessorie -  Chiarimento. (Tratta anche della possibilità di ubicare , presso impianti stradali di distribuzione carburanti di tipo misto, depositi e rivendite di GPL in bombole con quantitativi complessivi non superiori a 500 kg., ovvero depositi di GPL in serbatoi fissi con capacità complessiva non superiore a 2 m3 destinati ad alimentare utenze a servizio di attività accessorie. N.d.R.)

04/10/2007

Lettera Circolare 04/10/07, n° P1169/4106 sott. 40/A

Depositi di GPL in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi - Attuazione del DPR 12 aprile 2006, n. 214 - Indirizzi applicativi. (Inerente la documentazione da presentare per il sopralluogo per il rilascio del C.P.I. N.d.R.)

11/08/2008

CHIARIMENTO 11/08/08, n° P685/4106 sott. 40/DI

D.M. 14 maggio 2004 e D.P.R. 12 aprile 2006, n. 214 - Serbatoi di gas di petrolio liquefatto (GPL) destinati a multiutenze. Intestazione del certificato di prevenzione incendi (C.P.I.). Quesito.

26/09/2008

Lettera Circolare 26/09/08, n° P1214/4106 sott. 40/A

Decreto Ministeriale 14 maggio 2004 - Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 13 m3. - Chiarimenti in ordine all’intestazione del certificato di prevenzione incendi nei casi di alimentazione di “multiutenze”.

07/04/2009

Lettera Circolare 07/04/09, n° 2720-032101 01 4106 001 011

Attuazione articolo 10 del D. Lgs 11 febbraio 1998, n° 32 – Certificazione di manutenzione per i piccoli serbatoi di GPL. (Riporta un fac-simile di modello di certificazione di manutenzione. N.d.R.)

01/08/2011

DPR 01/08/11, n° 151

Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione degli incendi, a  norma  dell’articolo  49, comma 4-quater, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,  convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122. (V. c. 2, art. 11 per la procedura ex DPR 214/2006. N.d.R.)

27/06/2012

Lettera Circolare 27/06/12, n° 8660

Attuazione del DPR 1° agosto 2011, n° 151. Depositi di GPL in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi ed attività inerenti il settore del GPL – Indirizzi applicativi e chiarimenti

24/07/2019

CHIARIMENTO 24/07/19, n° 11350

Legge 11 agosto 2014 n. 116. Esclusione dal campo di applicazione del D.P.R. n. 151/2011 per i serbatoi di GPL a servizio di imprenditori agricoli - Riscontro

 

   

NORME SPECIFICHE 

DATA

NORMA

ARGOMENTO

31/03/1984

DM 31/03/84

Norme di sicurezza per la progettazione, la costruzione, l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 5 m3.

19/10/1984

Lettera Circolare 19/10/84, n° 21250/4106

D.M. 31 marzo 1984: “Norme di sicurezza per la progettazione, la costruzione, l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 5 mc” - Criteri applicativi.

27/06/1985

Lettera Circolare 27/06/85, n° 10501/4106 A. 1

Depositi di g.p.l. - Presenza di ferrocisterne ed autocisterne - Quesito.

29/02/1988

DM 29/02/88   

Norme  di  sicurezza per la progettazione, l’installazione e l’esercizio  dei  depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 5 metri cubi.

15/10/1992

DM 15/10/92

Modificazione al decreto ministeriale 31 marzo 1984, concernente norme di sicurezza per la progettazione, la costruzione, l’installazione e l’esercizio di depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 5 m3.

26/01/1993

Lettera Circolare 26/01/93, n° 1235/4106

Chiarimenti interpretativi del D.M. 31.3.1984 concernente norme di sicurezza per la progettazione, la costruzione, l’installazione e l’esercizio dei depositi di GPL con capacità complessiva non superiore a 5 mc.

20/07/1993

DM 20/07/93  

Modificazioni  ed  integrazioni al decreto ministeriale 31 marzo  1984  recante  norme  di  sicurezza  per  la progettazione, la costruzione,  l’installazione  e  l’esercizio  dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 5 mc.

27/09/1994

Lettera Circolare 27/09/94, n° 2168/4106

Utilizzo di serbatoi interrati ad asse verticale di capacità singola non superiore a 3 mc, per lo stoccaggio di g.p.l., collocati in contenitore di polietilene.

13/10/1994

DM 13/10/94

Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione, l’installazione e l’esercizio dei depositi di G.P.L. in serbatoi fissi di capacità complessiva superiore a 5 m3 e/o in recipienti mobili di capacità complessiva superiore a 5.000 kg.

07/10/1995

CHIARIMENTO 07/10/95, n° P1712/4122/1 sott. 3

Attività ricettive turistico - alberghiere di cui all’art. 6 della legge n. 217 del 17/05/1983. Applicazione del p.to 4.3.1 lett. b) del D.M. 31/03/1984. (Distanza delle case per vacanze dai serbatoi di GPL. Procedure. N.d.A)

27/10/1995

Lettera Circolare 27/10/95, n° P2004/4106

Depositi di g.p.l. di capacità fino a 5 mc in serbatoi interrati protetti da un rivestimento in resine epossidiche termoindurenti associato ad un sistema di protezione catodica ad anodi sacrificali di magnesio.

27/10/1995

Lettera Circolare 27/10/95, n° P2005/4106

Depositi di g.p.l. di capacità fino a 5 m³ - Utilizzo di serbatoi interrati ad asse orizzontale di capacità singola non superiore a 3 m³, per lo stoccaggio di g.p.l., collocati in contenitori di polietilene.

02/11/1995

Lettera Circolare 02/11/95, n° P2040/4106/1 Sott. 35/A

Depositi di GPL. Circolare del Ministero dell’industria n. 218/F del 23 gennaio 1992: rifornimento tramite ferrocisterne.

02/11/1995

Lettera Circolare 02/11/95, n° P2041/4106 Sott. 35/A

Depositi di GPL. Quantità massima di prodotto ammissibile

11/03/1996

CHIARIMENTO 11/03/96, n° P257/P393/4106 sott. 40/D

Quesito relativo al punto 4.4.2 del D.M. 31/03/1984. Depositi di G.P.L. con capacità complessiva inferiore a 5 mc. (Sul dimezzamento delle distanze di sicurezza interna, N.d.R.)

18/04/1996

Lettera Circolare 18/04/96, n° P734/4106

Serbatoi di GPL, in depositi con capacità fino a 5 mc, destinati alla installazione interrata del tipo con protezione catodica e del tipo orizzontale in guscio in polietilene ad alta densità.

20/05/1996

Lettera Circolare 20/05/96, n° NS2838/4112

Coibentazione di serbatoi metallici fuori terra contenenti GPL. Specifiche per la valutazione dell’efficacia dei rivestimenti protettivi.

24/07/1996

Lettera Circolare 24/07/96, n° 1415/4106

 

Utilizzo di serbatoi interrati ad asse verticale di capacità singola non superiore a 3 m3 per lo stoccaggio di GPL collocati in contenitori di polietilene. Modifiche ed integrazioni alla lettera circolare P2168/4106/40/A del 27.9.1994.

30/04/1997

CHIARIMENTO 30/04/97, n° P845/4106 sott. 40/D

Ubicazione di serbatoi di g.p.l. in depositi con capacità complessiva non superiore a 5m3 (D.M. 31marzo 1984). Quesito

18/07/1997

Nota 18/07/97 n° P1421/4106 sott. 40/A

Lettera circolare del Ministero dell’Interno n° P2005/4106 del 27 ottobre 1995 - Quesito sulle modalità di installazione

17/12/1997

CHIARIMENTO 17/12/97, n° P1458-1522/4106 sott. 40/D - III

Lettera Circolare M.I. P2005/4106 del 27 ottobre 1995 - Serbatoi di g.p.l. interrati, ad asse orizzontale, in guscio di polietilene.  Modalità di installazione. - (Consente una deroga generale per utilizzare basamenti costituiti da reticolo di profilati plastici, sotto certe condizioni, anziché in cls. N.d.R.).

17/02/1998

CHIARIMENTO 17/02/98, n° P94-P108/4106 sott. 40/D

Distanze dei serbatoi di GPL da comunicazioni con piani interrati - QUESITI -

24/02/1998

CHIARIMENTO 24/02/98, n° P196/4106 sott. 55

Recinzione di depositi di G.P.L. in serbatoi fissi di capacità complessiva superiore a 5 m3 - Quesito.

17/03/1998

CHIARIMENTO 17/03/98, n° P349/4106 sott. 40/D

D.M. 31 marzo 1984 - Distanze di sicurezza esterne - QUESITO -

30/09/1999

CHIARIMENTO 30/09/99, n° P1182/4106 sott. 40/DI

D.M. 31 marzo 1984 - Richiesta di chiarimenti al punto 2.2 (installazione in cortili) e al punto 2.3 (installazione su terreno in pendenza). -

26/11/1999

CHIARIMENTO 26/11/99, n° P 1333/4106 sott. 40/D

Depositi di G.P.L. di capacità fino a 5 mc in serbatoi fissi interrati, non collocati entro cassa di contenimento in conglomerato cementizio armato. QUESITO.

25/06/2001

Lettera Circolare 25/06/01, n° P811/4106 sott. 55/A

D.M. 13 ottobre 1994 - Chiarimenti sul punto 3.3.1, lettera i). (Relativo alla detenzione di un serbatoio vuoto in caso di necessità di travaso, N.d.R.)

23/07/2001

Lettera Circolare 23/07/01, n° P851/4106  sott. 40/A

D.M.  31 marzo 1984 - Depositi distinti (Punto 1.2 dell’allegato) -  Chiarimenti -

05/03/2002

CHIARIMENTO 05/03/02, n° P247/4106 sott. 55

D.M. 13.10.94: punti 4.3 (distanze di sicurezza interne) e 4.4 (distanze di protezione). Richiesta di chiarimenti

05/04/2002

CHIARIMENTO 05/04/02, n° P981/4106 sott. 40/DI

D.M.I. 31 marzo 1984 - Serbatoio di G.P.L. interrato, ubicato su terrazza prospiciente un fossato aperto per la raccolta di acque meteoriche - Quesito.

03/02/2003

CHIARIMENTO 03/02/03, n° P83/4106 sott. 40/D.I

Ditta XXXXXX - Deposito di GPL : n. 2 serbatoi da 5 mc/cad. - Quesito. - (Sulle distanze di sicurezza da applicare. N.d.R.)

27/03/2003

Lettera Circolare 27/03/03, n° P425/4106 sott. 40/A

Rispondenza ai requisiti di prodotto dei dispositivo ed accessori di sicurezza dei serbatoi di G.P.L. costituenti depositi di capacità fino a 5 m3. -  Chiarimenti ai fini. della sicurezza antincendio. -

06/05/2003

CHIARIMENTO 06/05/03, n° P502/41065 sott 55/A

D.M. 13 ottobre 1994. Serbatoio di G.P.L. da 25 mc con scambiatore termico incorporato.

14/05/2003

CHIARIMENTO 14/05/03, n° P552/4106 sott. 55

Depositi di g.p.l. in serbatoi fissi di capacità complessiva superiore a 5 mc e/o recipienti mobili di capacità complessiva superiore a 5000 Kg. - D.M. 13 ottobre 1994. - (Relativo alle servitù di passaggio. N.d.R.)

14/05/2004

DM 14/05/04

Approvazione   della   regola  tecnica  di  prevenzione  incendi  per l’installazione  e  l’esercizio  dei  depositi  di  gas  di  petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 13 m3.

22/07/2004

Lettera Circolare 22/07/04, n° P1212/4106 sott. 40/A

Decreto ministeriale 14 maggio 2004 recante: “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 13 m3”.  Primi chiarimenti ed indirizzi applicativi. (Riporta in allegato il modello di certificazione da utilizzare in sede di richiesta di sopralluogo. N.d.R.)

24/08/2004

Lettera Circolare 24/08/04, n° P1363/4106 sott. 40/A

D.M. 14 maggio 2004 “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 13 m3” - Chiarimenti al punto 9 “Recinzione” dell’allegato.

23/09/2004

DM 23/09/04

Modifica del decreto del 29 febbraio 1988, recante norme di sicurezza per  la  progettazione, l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas, di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 5 m3  e adozione dello standard europeo EN 12818 per i serbatoi di gas di petrolio liquefatto di capacità inferiore a 13 m3.

22/08/2006

Lettera Circolare 22/08/06, DCPST, n° 6651

Disposizioni comunitarie riguardanti la sicurezza in caso d’incendio. Nota informativa sulle direttive 90/396/CEE “Gas”, 94/9/CE “ATEX”, 97/23/CE “PED”, 98/37/CE e 2006/42/CE “Macchine”, 95/16/CE “Ascensori”. Indicazioni applicative. (All. 3 inerente la direttiva “PED”. N.d.R.).

09/10/2006

Lettera Circolare 09/10/06, n° P1033/4106 sott. 55B

Decreto Legislativo 22 febbraio 2006, n. 128. Articolo 5 – Obblighi di sicurezza.

20/04/2007

Lettera Circolare 20/04/07, n° P522/4113 sott. 87

Periodicità del certificato di prevenzione incendi in presenza di impianti di distribuzione stradale di carburanti per autotrazione, anche di tipo misto, con annesse attività accessorie -  Chiarimento. (Tratta anche della possibilità di ubicare , presso impianti stradali di distribuzione carburanti di tipo misto, depositi e rivendite di GPL in bombole con quantitativi complessivi non superiori a 500 kg., ovvero depositi di GPL in serbatoi fissi con capacità complessiva non superiore a 2 m3 destinati ad alimentare utenze a servizio di attività accessorie. N.d.R.)

23/04/2007

CHIARIMENTO 23/04/07, n° P235/4106  sott. 40/DI

Deposito di gas G.P.L. ad uso civile, in serbatoio fisso interrato da 2,750 mc con rivestimento epossidico e protezione catodica. (Distanza di sicurezza da rampa di accesso autorimessa. N.d.R.)

17/01/2008

CHIARIMENTO 17/01/08, n° DPCST/A4/RS/150

Aumento della capacità di stoccaggio di g.p.l. in serbatoi fissi presso un deposito commerciale - Chiarimenti. (In merito all’applicabilità, o meno, del DM 13/10/94 in ampliamenti di depositi che fanno rientrare lo stesso nel campo di applicazione degli artt. 6 e 7 del D. Lgs. 334/99 – Attività a Rischio di Incidente Rilevante, ossia la cosiddetta normativa Severo - . N.d.R.)

30/01/2008

CHIARIMENTO 30/01/08, n° P1230/4115/3 sott. 1

Prevenzione incendi. Metanifera di XXXXX S.p.A. sita nel Comune di XXXXX in Via XXX, loc. XXXX e loc. XXXX. Rimozione estintori in luoghi non presidiati. (Sulla possibilità di non posizionare estintori a servizio di serbatoi di GPL non presidiati. N.d.R.)

19/11/2008

CHIARIMENTO 19/11/08, n° P1477 032101.01.4106.055A

Depositi di G.P.L. di capacità fino a 13 mc.

Punto 2 dell’allegato al D.M. 14 maggio 2004. Riferimenti normativi.

15/11/2010

CHIARIMENTO 15/11/10, n° 0016097-004/32101 01 4106 055A

Richiesta di chiarimenti in merito alla idoneità dei serbatoi di gpl denominati “Marsupio” ad essere installati a distanza inferiore a 5 metri da alberi ad alto fusto. (Vedasi anche il DM 14/05/2004 come modificato dal DM 04/03/2014. N.d.R.)

17/02/2011

CHIARIMENTO 17/02/11 n° 0002177-770/032101 01 15 01A4RI

Quesito n° 756: D.M. 13.10.1994. Deposito di GPL. Determinazione della capacità. (In merito al calcolo della capacità, quale singolo o duplice deposito, di due impianti separati da strada comunale e singolarmente recintati aventi il punto di travaso e riempimento in comune. N.d.R.)

22/07/2011

CHIARIMENTO 22/07/11, n° 0010059     001/032101.01.4106.040D

Deposito di gas GPL sito in Comune di Belluno, XXXXXX. Richiesta di chiarimenti. (Su cosa intendere per alberi ad alto fusto ed il tipo di barriera da adottare a difesa del serbatoio dalle radici. Vedi anche il DM 14/05/2004 come modificato dal DM 04/03/2014.  N.d.R.)

21/05/2013

CHIARIMENTO 21/05/13, n° 6959

Rinvii al D.M. 16/02/1982 effettuati da regole tecniche di prevenzione incendi. (Relativo  a quali attività considerare quando una regola tecnica, preesistente all’entrata in vigore del DPR 151/2011, rinvii alle attività dell’abrogato DM 16/02/82 o si riferisca genericamente alle “attività soggette a controllo” e, per esclusione, “non soggette”. N.d.R.)

04/03/2014

DM 04/03/14

Modifiche ed integrazioni all’allegato al decreto 14 maggio 2004, recante approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l’installazione e l’esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto con capacità complessiva non superiore a 13 m3.

21/11/2014

NOTA 21/11/2014 n° 13818

Depositi di GPL fino a 13 m3 , Indicazioni applicative del DM 4 marzo 2014 di modifica del DM 14 maggio 2004. (Inerente: 1) La possibilità di ricorrere all’istituto della deroga per il punto 5.2.4 del DM 14/05/2004 - serbatoi di tipo ricoperti - 2): la documentazione tecnica di supporto da custodire per l’idoneità dei sistemi alternativi alla recinzione ed  a quelli di protezione in caso di presenza di alberi ad alto fusto - punto 9.1.bis e 10.2 DM 14/05/2004 - ; 3) precisazione del termine “area privata aperta al pubblico”, indicato nel punto 9.1 bis del DM 14 maggio 2004.). N.d.R.

18/05/2015

NOTA 18/05/2015 n° 5870

Guida tecnica ed atti di indirizzo per la redazione dei progetti di prevenzione incendi relativi ad impianti di alimentazione di gas naturale liquefatto (gnl) con serbatoio criogenico fisso a servizio di impianti di utilizzazione diversi dall'autotrazione.